i miei libri preferiti

#2
Mi ha colpito - Sta scherzando Mr. Feynman! Vita ed avventure di uno scienziato curioso di Richard P. Feynman –
 

valsijane

Nuovo lettore
#11
libri diversi in fasi diverse della mia vita
1) sogno di una notte di mezza estate (W. Shakespeare)
2) Papà gambalunga (J. Webster)
3) L'ombra del vento (C.L. Zafon)
4) la saga di Harry Potter (j.k. Rowling)
5) La saga di Shadowhunters (C. Clare)
6) La tredicesima storia (D. Setterfield)
e poi qualche altra saga UF che mi ha molto colpito
a) L'accademia dei vampiri (Richelle Mead)
b) all souls (Deborah Harkness)
c) Night Huntress (Jeaniene Frost)
d) Dark elements (Jennifer L. Armentrout)

ora sto leggendo Rebecca Quasi letture leggere ma davvero piacevoli!!!!!!
 

DrGi

Nuovo lettore
#13
Quali siano i miei libri preferiti è difficile dirlo dopo oltre cinque decenni di letture, potrei però dire quali fossero stati i miei primi libri preferiti che credo di aver letto quando ancora frequentavo le scuole elementari:
"In famiglia" e "Senza famiglia", entrambi di Hector Malot.
Li avevo in una edizione che apparteneva alla gioventù dei miei genitori, ossia stampati negli anni trenta....
Ora, specie il secondo, credo non sia facile da trovare in una edizione "integrale" senza rimaneggiamenti atti ad adattarlo ad un libro per bambini. Senza famiglia infatti è il testo a cui si è ispirato l’anime Remì e le sue avventure (fine anni '70) ed a questo deve la sua riscoperta.
Libri per bambini .... ma non solo. Scritti nella seconda metà de XIX secolo risentono del liguaggio e delle modalità espressive del tempo (specie se trovati in una traduzione rispettosa dell'originale) ma trattano di valori etici e di una morale senza tempo.
Per dare un esempio trascrivo l'incipit di "Senza famiglia":

"Io sono un fanciullo senza padre né madre, di quelli che il mondo chiama trovatelli, ma fino a che non raggiunsi l’età di otto anni, credetti di avere una madre perché una donna mi stringeva a sé quando piangevo e, con i suoi baci e le sue carezze, riusciva a placare ogni mio dolore. Quando mi coricavo la sera, stanco di giochi e di corse, ella non mancava mai di venire a deporre un bacio sulla mia fronte e, quando nelle gelide notti di gennaio il vento ululava e il gelo dipingeva fiori di ghiaccio sui vetri delle finestre, ella si alzava e prendeva i miei piedini nelle sue ruvide mani di contadina, cercando di riscaldarmeli, mentre dalle sue labbra usciva un sommesso motivo di ninnananna, di cui ancora risento l’aria e le parole. "

Ciao!
 
Ultima modifica:

DrGi

Nuovo lettore
#15
Però. .Mi ero fatta l'idea che fossi più giovane. .
I 60 ormai bussano alle porte....
Non tragga in inganno il mio parlare di DNS e di impostazioni di PC e SW (starebbe per software o "App" come vengono chiamate oggi) che mi fanno sembrare un pochino nerd (almeno agli occhi di chi nerd non lo è davvero), questo è dovuto in parte al mio lavoro ma in particolare alla mia insanabile curiosità....

Ciao!
 

Ultimi messaggi

Statistiche forum

Discussioni
896
Messaggi
4,775
Utenti registrati
3,114
Ultimo utente registrato
Arob
Top